Non sono rari gli oggetti quotidiani che alla fine della loro vita operativa pongono il problema, spesso difficilmente risolvibile, del loro smaltimento. Essi spesso non sono articoli provenienti da lavori particolari, come ad esempio quelli di ristrutturazione, ma non per questo possono introdotti nel normale circuito dello smaltimento cittadino. I materassi sono l’esempio perfetto di quanto detto.

Materassi usati: rifiuti ingombranti

Smaltimento Materassi: dove buttare i materassi usati?I materassi dismessi vengono classificati dalla legislazione italiana come oggetti ingombranti destinati a rifiuto. Questa settorizzazione vieta l’introduzione del manufatto una volta dismesso nel circuito dei Rifiuti Solidi Urbani (RSU) e impone uno smaltimento separato da avviare nelle discariche autorizzate.

Le norme abbastanza pregnanti del codice ambientale (conosciuto come decreto Ronchi, integrato dal decreto legislativo nr.152/06) considerano i materassi alla stregua di divani, poltrone, mobili ecc, e contemplano in caso di abbandono delle sanzioni amministrative anche abbastanza pesanti. La sanzione amministrativa verrà elevata in caso di abbandoni singoli, discorso a parte quando la dismissione interessa una grossa quantità di materassi, in questo caso in caso di abbandono si rischia una denuncia penale con la pesante fattispecie di reato di creazione di discarica non autorizzata.

Chi si occupa dello smaltimento di un materasso usato a Napoli?

La legge ha previsto un canale preferenziale per lo smaltimento degli oggetti ingombranti, in questo caso in carico alla committenza rimane l’obbligo di contattare gli addetti comunali, che dovrebbero predisporre il ritiro dei manufatti. Per onor di verità bisogna dire che tale canale scelto dal legislatore non riesce a sopportare le richieste dell’utenza, cosa questa che impone la ricerca di un canale alternativo. In caso poi di dismissioni di grosse quantità o quando questo è accompagnato dalla presenza di altri materiali da smaltire la scelta sembra obbligata, ed è quella di rivolgersi ad un’impresa specializzata.

Gli addetti di quest’ultimi provvederanno al ritiro, al trasporto, alla cernita dei materiali e al successivo conferimento presso le discariche autorizzate in tutta la provincia di Napoli. Al termine di tutta la procedura l’azienda rilascerà il prescritto formulario rifiuti, debitamente compilato. Da sottolineare che solamente la presenza della ricevuta che attesta il conferimento solleverà la committenza da obblighi penali. Importante in tale contesto sottolineare come l’azienda che si occupa dello smaltimento deve necessariamente essere iscritta ad un albo speciale, registro questo nella quale sono iscritti tutte le imprese che si occupano di smaltimento. Tale documento consultabile anche online è l’albo gestori rifiuti ambientali, solo le ditte che sono iscritte possono rilasciare il formulario previsto dalla legislazione vigente nel caso di trasporto di rifiuti, siano essi pericolosi o non pericolosi.

Come avviene il ritiro materassi usati?

Da molti anni nella capitale del Bel Paese è presente un’azienda che ha fatto della gestione dei rifiuti la sua mission imprenditoriale. Tale azienda è la Discarica.it. L’impresa grazie alla dirigenza capace, alla flessibilità d’intervento e alla professionalità delle maestranze, è in grado di gestire qualsiasi tipologia di rifiuto.

Il personale della Discarica.it interverranno nel rispetto delle tempistiche concordate in fase di ordinativo, e provvederanno alla cernita del materiale da concentrare in discarica, successivamente tale materiale verrà trasportato, grazie all’utilizzo di automezzi autorizzati, presso le discariche presenti all’interno della città dell’urbe. Qui i prodotti verranno classificati in caso alla tipologia e alcuni saranno avviati presso le imprese che si occupano di riciclo.

La dirigenza della discarica.it non avrà problemi ad effettuare un sopralluogo gratuito, al termine di quest’ultimo sarà redatto un esaustivo preventivo di spesa, da questo è possibile confrontare la grande convenienza economica proposta anche rispetto ai competitor della zona. L’eventuale sopralluogo potrà essere richiesto sfruttando il form, del tutto gratuito presente sul sito dell’impresa, quest’ultimo è raggiungibile all’indirizzo internet www.discarica.it.