Gli impianti voltaici sfruttano i raggi del sole. Ma come è vero che l’energia prodotta è naturale, è anche vero che il materiale con il quale sono costruiti i pannelli, non lo è. Perciò, dopo diversi anni dall’inizio delle installazioni, è necessario pensare allo smaltimento degli stessi. a questo proposito il GSE ha pubblicato precise istruzioni per quanto riguarda l’argomento. Trattandosi di RAEE devono subire trattamenti particolari già a partire dallo smontamento e trasporto per poi passare allo smaltimento e riciclaggio pannelli fotovolatici. Facciamo chiarezza.

Pannelli Fotovoltaici e smaltimento RAEE?

I prodotti indicati come RAEE sono tutti i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche e devono essere trattati secondo la normativa che ne regola lo specifico trattamento. Nel caso dei pannelli solari è previsto che tutti coloro che producono o importano i moduli ne debbano garantire il recupero e lo smaltimento in modo adeguato e nel rispetto dell’ambiente.

In quale categoria RAEE appartengono i pannelli solari?

Smaltimento Pannelli Fotovoltaici e SolariLe norme che regolano lo smaltimento fotovoltaico e il riciclo dei pannelli fotovoltaici suddividono i moduli secondo la misura degli stessi. Per gli scarti RAEE che derivano da un impianto con una potenza non superiore a 10kWp ovvero i dispositivi ad uso domestico, lo smaltimento è a carico del produttore presente sul mercato nel periodo adibito a tale operazione. I proprietari dei pannelli non devono pagare nulla.

Per i moduli fotovoltaici con potenza superiore o pari a 10kWp che sono stati installati precedentemente al 12 aprile del 2014, lo smaltimento deve essere eseguito e pagato dall’utente.

Vedi anche  Smaltimento Elettrodomestici: come avviene il ritiro elettrodomestici usati

Per i dispositivi applicati dopo il 12 aprile 2014, sono i produttori che devono pensare allo smaltimento e riciclo dei materiali.

In cosa consiste il riciclaggio dei pannelli fotovoltaici?

I rifiuti dei pannelli fotovoltaici ad uso domestico devono essere trasportati presso i Centri di raccolta autorizzati. Lo smontaggio e il trasporto deve essere effettuato da professionisti competenti e in possesso di mezzi adeguati. Tale operazione viene effettuata a carico del produttore e quindi gratuita per i consumatori.
I rifiuti ad uso industriale devono essere anch’essi dismessi e trasportati in una discarica autorizzata allo smaltimento e al riciclo di tali materiali. Coloro che se ne fanno carico sono tenuti alla compilazione dei documenti e delle autorizzazioni necessarie per svolgere tale attività.

Come avviene lo smaltimento pannelli fotovoltaici incentivati?

Dall’undicesimo anno di incentivazione dei pannelli fotovoltaici, il GSE trattiene una quota delle tariffe incentivanti come garanzia per la completa gestione degli scarti che derivano dai moduli dell’impianto.
Tale cifra sarà restituita all’utente dopo che questo ha provveduto a smaltire e riciclare correttamente i rifiuti RAEE. Tale azione deve essere provata dall’apposita documentazione compilata e inviata al GSE entro i 6 mesi successivi all’avvenuto smaltimento.
Gli impianti che sono stati attivati dopo il 30 giugno 2012 non sono inclusi in tale sistema.

Qual’è la quota trattenuta dal GSE?

La cifra che viene tenuta dal GSE fino a provato smaltimento dei rifiuti RAEE riguardanti i pannelli fotovoltaici è pari a 8/12 euro per ogni pannello facente parte di un impianto ad uso domestico, quindi con potenza ridotta.
Mentre per i moduli di impianti fotovoltaici professionali, il GSE trattiene dai 6 ai 10 euro per ogni pannello dismesso.

Il GSE mette a disposizione dei soggetti responsabili dell’impianto fotovoltaico un Portale informatico nel quale è possibile ottenere informazioni sempre aggiornate riguardo gli impianti e i più importanti dati tecnici, il numero dei pannelli che sono soggetti ad incentivazione, il numero di matricola dei moduli e l’azienda produttrice degli stessi.
Si potranno inoltre trovare le quote che sono state trattenute e il dettaglio di tuti gli interessi che rigurdano tale operazione.
Sul portale si possono trovare e scaricare anche i moduli delle dichiarazioni di smaltimento pannelli fotovoltaici necessari a comprovare il compimento di tale dovere.

Vedi anche  Distruzione Documenti Cartacei

Come avviene il prelievo, trasporto e smaltimento in discarica?

La nostra azienda di occupa di smontare i pannelli fotovoltaici dell’impianto presente sia presso le abitazioni ad uso domestico, che nelle strutture industriali e commerciali.
Il personale competente si occuperà di smontare i pannelli mettendoli in sicurezza con gli appositi mezzi professionali a disposizione dei tecnici. In seguito i moduli raccolti saranno trasportati presso le discariche autorizzate e smaltiti nel modo corretto previo compilazione della documentazione necessaria.