Quando si effettuano dei lavori in casa, sorge sempre il problema dello smaltimento dei residui che si producono. Infatti si tratta di rifiuti che non sono considerati semplici e che quindi devono essere trattati in base alla normativa vigente. Scopriamo allora come si deve procedere per lo smaltimento dei rifiuti edili, qual è la normativa e quali sono i costi da affrontare.

Qual è la normativa relativa allo smaltimento dei rifiuti edili?

Smaltimento Rifiuti Edili NapoliOvviamente i rifiuti edili non possono essere buttati in un normale sacchetto della spazzatura ma occorre eseguire le corrette procedure che sono declinati all’interno dell’apposita legge. Il corretto smaltimento dei rifiuti edili è regolato dal Dl. 152/2006 che ha sistematizzato la materia. Secondo questa norma il costo e l’onere dello smaltimento dei rifiuti edili è a carico del soggetto che li produce.

Per questo motivo è la ditta che realizza i lavori che si deve occupare dello smaltimento. Tuttavia in caso di poche unità di rifiuti – e in presenza di una normativa regionale che autorizza l’operazione – è possibile anche che il proprietario della casa debba occuparsi dello smaltimento dei residui delle lavorazioni. In ogni caso, di chiunque sia l’onere, lo smaltimento deve essere fatto trattando i residui edili come rifiuti speciali, all’interno di apposite discariche che devono essere autorizzate a questo tipo di operazione.

Come smaltire i detriti edili?

Per eseguire il corretto smaltimento dei rifiuti edili, occorre verificare innanzitutto la natura dei rifiuti stessi. Infatti se si tratta di terra oppure di roccia, questi rifiuti non sono dei veri e propri materiali di scarto ma c’è l’obbligo di riutilizzarli per interramenti oppure nella realizzazione di giardini. I rifiuti considerati inerti come mattonelle, cemento armato, residui di impianti, etc. devono essere prelevati dal luogo di lavorazione e consegnati all’interno di discariche speciali autorizzate allo scopo.

Vedi anche  Smaltimento Calcinacci

Infatti molto spesso questo tipo di rifiuto può contenere anche sostanza pericolose, potenzialmente letali e nocive sia per l’ambiente che per la salute dell’uomo. Proprio per questo motivo anche i mezzi che si occupano del prelievo e del trasporto di questi rifiuti devono avere caratteristiche speciali e prevedere una copertura totale che impedisca alle polveri sottili di disperdersi nell’ambiente. Al termine del processo di smaltimento, poi, deve essere prodotta la documentazione del caso prevista per legge.

A chi rivolgersi per lo smaltimento delle macerie edili?

Il sistema più facile per lo smaltimento corretto dei rifiuti edili è quello di rivolgersi ad una ditta specializzata, autorizzata a questo tipo di attività. Un punto di riferimento può essere sicuramente quello di Raccoltarifiuti.com, il portale di un’azienda specializzata che opera a Napoli e in tutta la sua provincia. La ditta possiede tutte le autorizzazioni del caso e una vasta esperienza in questo campo, così da poter offrire un servizio di altissimo livello.

La ditta si occupa di offrire un servizio completo che va dal ritiro dei materiali da smaltire a domicilio fino alla consegna nelle discariche autorizzate e al corretto smaltimento di ogni tipo di rifiuto edile. Il tutto viene effettuato con grande precisione e in modo veloce ed efficiente. Sul portale Raccoltarifiuti.com sono disponibili tutte le informazioni necessarie per decidere di scegliere la ditta per lo smaltimento corretto dei rifiuti edili.

Quali sono i costi approssimativi per lo smaltimento dei rifiuti edili?

Se si parla dei costi per lo smaltimento dei rifiuti edili non è semplice dare una risposta univoca. Infatti il costo di questo servizio dipende molto dalla quantità di materiale che si vuole smaltire nonché dalla normativa vigente nelle diverse regioni. Inoltre non tutte le aziende praticano le stesse tariffe in quanto molte comprendono nel costo anche il servizio di trasporto e il noleggio del mezzo mentre altri li considerano costi aggiuntivi. Volendo indicare qualche cifra generica, si può dire che il costo dello smaltimento dei rifiuti edili varia dai 20 ai 40 euro a mc.

Vedi anche  Impianto di Rifiuti Pericolosi ad Acerra: il Tar accoglie il ricorso del Comune

Per avere un preventivo più dettagliato è possibile compilare il form specifico che si trova sul portale Raccoltarifiuti.com e nel giro di poche ore sarà possibile ricevere un preventivo dettagliato e pure molto conveniente per il servizio di smaltimento dei rifiuti edili.