CER Classificazione Rifiuti
Smaltimento RAEE Napoli

Smaltimento RAEE Napoli

Smaltimento RAEE Napoli come funziona?

RAEE I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche sono rifiuti di tipo particolare che consistono in qualunque apparecchiatura elettrica o elettronica di cui il possessore intenda disfarsi in quanto guasta, inutilizzata o obsoleta e dunque destinata all’abbandono come televisori, robot da cucina, tostapane, orologi, frigoriferi, lavatrici, pile, lampadine, modem, notebook… e tanti altri elettrodomestici ormai giunti alla fine del loro ciclo di vita.

I RAEE si dividono in domestici e professionali a seconda che siano originati da nuclei domestici o da attività commerciali, industriali, istituzionali e di altro tipo.

La disciplina giuridica che regola la gestione di questa particolare tipologia di rifiuti deriva dal recepimento delle direttive comunitarie di settore e per i prossimi anni (fino al 14 agosto 2018) ricadono nell’ambito di applicazione delle stesse le seguenti 10 categorie di AEE e conseguentemente di RAEE:

insieme di rifiuti RAEE
Categorie di RAEE da smaltire
  • Grandi elettrodomestici (frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, apparecchi elettrici di riscaldamento/condizionamento);
  • Piccoli elettrodomestici ( frullatori, apparecchiature per la pulizia, macchine per lavorazioni tessili, apparecchiature per misurare il tempo);
  • Apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni (computer, stampanti, copiatrici, telefoni e altre apparecchiature per trasmettere suoni, immagini o altre informazioni);
  • Apparecchiature di consumo (videocamere, videoregistratori e strumenti musicali);
  • Apparecchiature di illuminazione;
  • Strumenti elettrici ed elettronici (trapani, seghe, strumenti per avvitare, inchiodare, verniciare, attrezzi per attività di giardinaggio, etc);
  • Giocattoli ed apparecchiature per lo sport e il tempo libero (console, videogiochi, apparecchiature sportive, etc.);
  • Dispositivi medici (ad eccezione di tutti i prodotti impiantati ed infetti);
  • Strumenti di monitoraggio e controllo;
  • Distributori automatici.

RAEE possono essere suddivisi in 5 categorie:

  • R1, riferito a rifiuti da apparecchiature elettriche quali frigoriferi e climatizzatori. R1 = Freddo e clima.
  • R2, altri Grandi Bianchi come lavatrici, asciugatrici e lavastoviglie.
  • R3, sono i rifiuti elettronici quali tv e monitor.
  • R4, rappresentano i rifiuti da apparecchiature elettroniche più diffusi, vale a dire piccoli elettrodomestici, impianti audio e elettronica di consumo (smartphone, lettori multimediali, tablet…).
  • R5, lampadine di ogni tipo e altre sorgenti luminose.
Vedi anche  Guaina Bituminosa: cos'è e qual è il prezzo di questo impermeabilizzante?

Ti occorre il servizio di smaltimento dei rifiuti RAEE? La nostra azienda esegue da anni il servizio di smaltimento rifiuti RAEE di origine elettronica.

Tali rifiuti sono classificati in pericolosi e non pericolosi. I codici smaltimento rifiuti CER dei RAEE sono 16 02 13 e 16 02 14.

Normativa sui rifiuti di origine RAEE

Dal 2008 esiste una nuova normativa che mette tutti d’accordo sul modo in cui bisognerebbe smaltire questi materiali.

smaltimento RAEE Napoli: a salvaguardia dell’ambiente

La gestione dei rifiuti in Italia infatti è disciplinata dal decreto legislativo del 2006 e poi modificato nel 2010, ma in particolare si fa spesso riferimento anche il cosiddetto “codice ambientale” che dà delle disposizioni molto chiare relativamente ai rifiuti RAEE disciplinati dal decreto legislativo 49 del 2014.

Come già accennato, poi nel 2008 è stato emesso il decreto legislativo 188 per quanto concerne le pile o accumulatori, considerati come dei rifiuti speciali.

Le aziende devono necessariamente rispettare queste normative per smaltire questa tipologia di rifiuti. Si tratta di una serie di leggi che vengono continuamente modificate e riviste in quanto sono spesso oggetto di attenzioni anche dall’Unione Europea.

L’azienda però non per essere in regola deve sempre fare attenzione ad affidarsi agli esperti del settore e di conseguenza riuscirà ad ottenere ciò di cui ho bisogno.

Lo smaltimento dei rifiuti RAEE nella città di Napoli può essere effettuato d’esempio in maniera molto pratica chiamando ditte specializzate che sono anche accreditate per lavorare in determinate discariche e quindi di conseguenza, accertare che lo smaltimento sia avvenuto in maniera concreta.

Smaltimento RAEE: costi

Smaltire rifiuti RAEE ha dei costi medi ed è per questo che effettuare un servizio sulla città di Napoli potrebbe risultare dispendioso ma è oltretutto anche necessario obbligatorio per legge. Coloro che sono produttori di questi rifiuti RAEE devono provvedere subito a gestire tutta la filiera dello smaltimento e classificare bene i codici dei simboli rifiuti.

Vedi anche  Noleggio bagni chimici e smaltimento liquami

Smaltimento RAEE per aziende

L’azienda che verrà scelta per svolgere il servizio smaltimento materiale elettronico alla vostra azienda sulla città di Napoli deve avere l’iscrizione all’albo dei gestori comunali ed inoltre, deve anche verificare, per emettere il certificato, come le apparecchiature elettroniche che appartengono a questa categoria di rifiuti debbano essere necessariamente distrutte. Il rifiuto deve essere smaltito e i costi devono essere comunque certificati e tracciati, così come prevede la normativa.

È chiaro che coloro che invece si propongono di ritirare l’usato e quindi i rifiuti elettronici, non sempre fanno tutta questa procedura e potrebbero anche inquinare l’ambiente con la vostra complicità.

Per questo motivo che sarà importante scegliere un’azienda che sia di fiducia e sia accreditata secondo quella che è la normativa vigente per la tutela ambientale e per evitare che questi rifiuti vengano abbandonati sul territorio con un grave danno per l’intero ecosistema.

Richiedete subito online un preventivo per lo smaltimento rifiuti elettronici ed elettronici  compilando l’apposito modulo.

eMail
Chiama